Il rossetto perfetto: 4 segreti per un sorriso da star

Scegliere il rossetto che valorizzi al meglio il nostro sorriso non è una cosa semplice. Seguendo 4 semplici regole, riuscirete a trovare il rossetto perfetto per il vostro sorriso.

Il rossetto è il miglior alleato del sorriso. Scegliere quello giusto è fondamentale perché, si sa, il sorriso è bellezza e seduzione oltre che un motivo per stare bene con noi stesse. Tuttavia, la scelta non è così ovvia: noi donne ci barcameniamo tra la texture, il finish, la luminosità, la formulazione ma anche il sapore e l’odore gradevoli di un rossetto, finendo, infine, per cadere nella confusione più totale.

La verità è che optare per il rossetto perfetto, ovvero quello che valorizza il sorriso di ogni donna, significa conoscere 4 semplici regole. Ed eccoli, svelati, i 4 segreti che vi faranno sfoderare un sorriso da star.

La cura dei denti

Il rossetto esalta la nostra bocca e al centro dell’attenzione c’è anche lei, la nostra dentatura. Qualsiasi tipo di rossetto, anche quello ideale, farebbe a pugni con una dentatura poco curata. Basti pensare alle famose macchie da caffè o da fumo, così esteticamente antipatiche e nemiche per lo smalto dei denti. Le abitudini alimentari e quelle igieniche portano conseguenze in termini di salute anche per i nostri denti, dunque, la pulizia e la cura ne sono alla base. Da questo dipende anche la scelta del rossetto ideale.

Il sottotono

Conoscere il colore del sottotono è indispensabile per scegliere il giusto colore di rossetto ed avere un make up perfetto. Ma cos’è, dunque, un sottotono? Come dice la parola stessa, è il colore che sta “sotto” la superficie e può essere freddo se a base blu, o caldo se a base gialla o aranciata. Il colore dei pigmenti è quello che rende un rossetto freddo o caldo. Il sottotono è importante in relazione alla tonalità del colore dei denti e del nostro incarnato. Nel primo caso, lo smalto dei denti rappresenta un elemento che incide sulla scelta del nostro rossetto perfetto: i colori pesca, quelli scuri e tutti i rossi sono, infatti, adatti a coloro che sfoggiano una dentatura molto bianca. Ma non preoccupatevi, anche chi ha un colore meno splendente ha il diritto- ed il piacere – di “indossare” un rossetto. Basta optare per formule lucide che danno un effetto di brillantezza, non perlate, in quanto contengono dei riflessi dorati che producono l’effetto opposto a quello desiderato, ed infine per toni freddi dato che i rossetti e i lucidalabbra a base blu, cioè contenenti il pigmento blu, raffreddano il colore “caldo” dei denti, facendoli apparire più bianchi. I rossi freddi, naturalmente, sono un must, e stanno bene a tutte. Per quanto riguarda l’incarnato, invece, la regola è seguire il sottotono della propria pelle così da non creare un eccessivo distacco tra colori che porterebbe ad un effetto di stonatura.

Il tipo di labbra

Se si hanno delle labbra sottili è meglio valorizzarle applicando gloss e rossetti lucidi o brillanti che, attraverso il loro effetto specchio, ne aumentano il volume e scegliendo colori tenui, come il nude ed il rosa, ma anche l’oro ed il bronzo, che contribuiscono a dilatare visivamente le labbra.

Chi, invece, ha delle labbra carnose deve puntare ai rossetti con finish matte e opaco, dai toni scuri e intensi che smorzano lo spessore delle labbra, e deve applicare il prodotto picchiettandolo con le dita in modo da ottenere un effetto più soft.

Per coloro che, infine, hanno delle labbra più irregolari – labbro superiore meno carnoso dell’inferiore- è utile applicare un po’ di gloss al centro delle labbra concentrandosi maggiormente su quello meno voluminoso e stendere un po’ di correttore chiaro sopra il centro del labbro, dove nasce la classica “M”, sfumandolo fino all’attaccatura del naso.

La grandezza della bocca

Una bocca larga può essere ridimensionata grazie all’utilizzo della matita e di un correttore attraverso cui tracciare un contorno rivolto più all’interno della linea naturale della labbra, delimitandone anche gli angoli, ed inoltre, sono consigliati rossetti lucidi dalla tonalità chiare. Da evitare quelle scure che tendono ad esaltare e a rendere vistosa la bocca in tutta la sua grandezza.

Al contrario una bocca piccola richiede gloss e rossetti dalle tonalità accese e scure, leggermente opache, preceduti dall’applicazione di una matita color carne che vada ad ingrandire il contorno labbra.

Quindi come scegliere il colore giusto? Potrete basarvi sul vostro gusto e su quello che più vi piace ma tenendo a mente queste quattro regole sarete sicure di avere addosso il rossetto perfetto che vi farà sentire delle vere dive.

Aggiungi un commento