Guarda come mangia e saprai com'è a letto

Se vi siete chieste come poter conoscere meglio il vostro partner la risposta è semplice, basta osservare come mangia e saprete cosa aspettarvi a letto

Conoscere una persona è sempre molto complicato. Quando si tratta di un nostro possibile e, forse, futuro partner ancora di più. Esistono alcuni trucchetti però per carpire alcuni lati nascosti della persona che abbiamo di fronte. Uno di questi riguarda la stretta correlazione tra approccio al cibo e il sesso. Sembra infatti che, osservando il modo di mangiare della persona che vi interessa, si possa scoprire il suo comportamento… A letto. Attenzione, non è un metodo infallibile, ma possiamo considerarlo semplicemente come un piccolo, divertente inizio per scoprire aspetti nascosti del proprio compagno. Come si comporta a tavola? Così sarà sotto le lenzuola!


L’ingordo, il godereccio, il sofisticato

Il primo da analizzare è l’ingordo: a tavola mangia in modo vorace e non assapora le pietanze. A letto potrebbe comportarsi nel medesimo modo, quindi tendere ad avere rapporti superficiali e “rapidi”. Il godereccio invece ama mangiare tanto ed in compagnia. Vede i singoli pasti come esperienze piene e appaganti, pertanto è un amante passionale e attivo, non si stanca mai e ama sperimentare e coinvolgere il partner. Troviamo poi il sofisticato, per il quale è fondamentale la cura dei dettagli. Questo soggetto a tavola si concentra molto sulla preparazione della tavola e dei cibi. Tale comportamento lo si può trovare anche a letto con un’attenzione particolare per il contorno dell’atto sessuale, non offrendo un grande coinvolgimento emotivo.

Lo sperimentatore e il salutista

Troviamo poi gli ultimi comportamenti, ovvero lo sperimentatore e il salutista. Il primo è molto aperto alle novità, è pertanto alla continua ricerca di nuovi piatti e abbinamenti strani ed originali. Questo suo desiderio di “nuove esperienze” lo si può trovare sicuramente anche a letto. L’ultimo è il salutista. Quest’ultimo vede il gesto del mangiare come una prima necessità per la sopravvivenza, quindi è totalmente disinteressato al gusto e guarda solo al contenuto di ciò che ha nel piatto. Si tratta di un partner tradizionale e dall’esperienza pianificata e molto spesso poco coinvolgente.

Aggiungi un commento