Sesso in gravidanza: dubbi e verità

I primi dubbi dei futuri genitori iniziano proprio durante la gravidanza. Il primo grande dilemma è se sia giusto praticare sesso in gravidanza

Quando si aspetta un bambino i dubbi sono molti e iniziano proprio durante i nove mesi della gravidanza. I mutamenti ormonali e fisici sono notevoli ma, non tutto è destinato a cambiare! Il sesso in gravidanza è uno dei punti cruciali che affrontano quasi tutte le coppie. Credenze e superstizioni hanno sempre identificato questo momento come una pausa dall’attività amorosa ma, vedremo come questo tempo può essere vissuto nella totale tranquillità.

Nessuna prova scientifica

Iniziamo con il sfatare la prima grande credenza sul praticare il sesso durante la gravidanza. Ad oggi sono ancora in molti a ritenere che si debba praticare l’astinenza per non nuocere al feto. Al contrario, mantenere la propria intimità di coppia aiuterà i futuri genitori a rendere ancora più solido e importante il loro legame. Inoltre, non ci sono motivi fondati per non fare sesso quando si è incinta; l’attività sessuale non fa male al bambino. Per molto tempo si è inoltre creduto che il desiderio sessuale diminuisca durante i nove mesi come un “normale” calo fisiologico. Nel caso dovesse accadere questo non è imputabile alla gravidanza ma, a cause come stress e ovviamente emotività più accentuata per via degli ormoni.

L’armonia attraverso il dialogo e un po’ di fantasia

Purtroppo, la dimensione del pancione impedirà i normali movimenti fisici. Nel caso del sesso in gravidanza sarà opportuno prestare solo qualche accortezza e tutto si svolgerà nella normalità. Evitate la posizione supina, perché al contrario di quanto accade per le persone grasse, la pancia delle donne incinte non si distende e questo potrebbe procurare qualche problema. Ovviamente, con un po’ di fantasia riuscirete facilmente ad aggirare l’ostacolo. Per quanto riguarda l’atteggiamento femminile: basta pensare di non piacergli più con il pancione! Ora, il futuro papà si trova davanti una nuova situazione. La sua amante, la sua amica, non è solo più “sua” ma, dovrà dividere le attenzioni e l’amore con il futuro nascituro. Per questo motivo, l’approccio psicologico dell’uomo nei confronti della “sua” donna sarà diverso da prima. Come in ogni rapporto, il dialogo sarà la giusta soluzione per gestire i sentimenti e i cambiamenti di entrambi.

sesso i gravidanza

Aggiungi un commento