balenciaga-sneakers
Advertisement

Ci risiamo. Dopo le ciabatte di gomma col tacco, la sfilata di cloni e la borsa Ikea, il marchio di moda più irriverente di sempre ha lanciato la sua ultima stravaganza. La linea Paris sneakers di Balenciaga è un concentrato di punk e provocazione. Delle scarpe che, se non altro, sono già diventate virali.

Le sneakers già vissute di Balenciaga

Nella grande ed eccentrica famiglia Balenciaga c’è una nuova arrivata. La Paris sneakers è l’ultima provocazione della maison che ha fatto del “brutto” e del “discutibile” il proprio marchio di fabbrica. Dal 9 maggio, è possibile acquistare questa linea di scarpe da ginnastica che si presenta in 3 varianti. 

I colori disponibili sono rosso, blu o bianco e fino a qui sembrerebbe tutto normale. Invece le Paris sneakers hanno una particolarità: sembrano già vissute. Disponibili alla caviglia (simili alle Converse) o ritagliate a sabot, sono in vendita ad un prezzo che varia dai 395 ai 495 euro. Questo nel caso in cui voleste acquistarle solo leggermente rovinate.

Il feticcio però è un altro. La punta di diamante della nuova linea è la versione più rovinata, sporca e strappata. Una sorta di scarpa zombie, che sembra esser passata nel tritacarne prima di essere messa in vendita. E proprio riguardo alla vendita, c’è la trovata per rendere davvero esclusive queste sneakers destroyed. Sono disponibili esclusivamente 100 paia, acquistabili in pre-ordine alla modica cifra di 1450 euro.

Balenciaga: l’outsider dell’haute couture

Per quanto le Paris sneakers possano sconvolgere, siamo abituati alle provocazioni di Balenciaga. Del resto, la casa di moda fondata nel 1917 dallo stilista Cristóbal Balenciaga, anche nei suoi momenti di massimo sfarzo non ha mai tecnicamente fatto parte dell’haute couture. Questo ha permesso agli stilisti che ne hanno curato la creatività di rimanere liberi e di poter sperimentare più di altri.

Dopo la chiusura, la maison è stata rifondata nel 1986 con una nuova gestione rinnovata anche nel 2001. Dal 2015 la direzione artistica è stata affidata al visionario Demna Gvasalia, che ha impresso il proprio, singolarissimo marchio sulle collezioni Balenciaga. La sua principale fonte d’ispirazione è la vita quotidiana, l’immaginario pop e le contraddizioni del mondo occidentale.

È proprio da questo che nascono le sue creazioni così provocatorie ma capaci di catalizzare l’attenzione del grande pubblico. Le Paris sneakers intendono affrontare un tema molto chiaro: far diventare un oggetto del desiderio scarpe ormai impossibili da indossare grazie alla “benedizione” della griffe. Ci riuscirà? Ad oggi (dopo soli 3 giorni dalla messa online sullo shop) il numero 39 delle destroyed shoes è già esaurito!

Leggi anche

Se pensate che le sneakers distrutte siano troppo, vi ricordate il prezzo dei collant strappati di Gucci?

A proposito di stravaganza, hai visto i migliori look sfoggiati al Met Gala 2022?

Tutte le proposte della Milano fashion Week per l’autunno/inverno 2022 – 2023