dolcevita

Il dolcevita è il maglione dal caratteristico collo alto. Oltre a essere un capo glamour e di moda, tiene molto caldo e protegge la nostra gola durante il periodo invernale. La peculiarità che lo differenzia dal lupetto, è che il dolcevita non ha il risvolto a metà collo.

La sua storia lo precede, la sua semplicità e versatilità lo rende adatto a molte situazioni. Perfetto per coprirsi con stile ed eleganza è un classico intramontabile della moda.

Come abbinare il dolce vita nel modo giusto

Il dolcevita sta bene più o meno a tutte le tipologie di fisico ma bisogna abbinarlo nel modo giusto per ottenere un ottimo risultato.

Metterci una giacca sopra con dei jeans o una gonna è un modo per risultare casual. Si può abbinare anche sotto dei pantaloni a palazzo e degli stivali. Lo si può indossare sotto ad un tailleur di lana per ottenere un look sicuramente più elegante e raffinato adatto ad occasioni più formali. Sul mercato, in ogni caso, se ne trovano di diversi tipi: alcuni più larghi, altri più attillati, adattabili a qualsiasi look.

Un capo che non passa mai di moda

Il dolcevita deve il suo nome al celebre film La dolce vita, diretto da Federico Fellini uscito nel 1960. Molto di moda negli anni’60, il dolcevita era divenuto un capo simbolico di quel periodo, indossato da donne e uomini.

I primi ad indossare il dolcevita erano stati i marinai che in mancanza di sciarpe e altri accessori, durante il freddo usavano proteggersi in questo modo. Il celebre maglione a collo alto è divenuto un capo di moda unisex che indossano sia uomini che donne.

Leggi anche:

Maglione vecchio? 4 trucchi pratici per farlo tornare come nuovo

Collant: come scegliere quello adatto a te

Come abbinare la camicia bianca: 14 look diversi