bottega-veneta-cancella-social-network

Ormai è ampiamente risaputo che i social network sono un aspetto tanto presente quanto fondamentale nella nostra vita di tutti i giorni. Diventano ancor più fondamentali nel caso delle aziende e dei brand di moda, che possono raggiungere una sempre più larga utenza, fatta principalmente di giovani.

Se non stupisce, quindi, la nuova campagna digital per presentare la collezione primavera-estate 2021 di Prada, in una direzione completamente diversa muove Bottega Veneta che ha deciso di disattivare tutti i suoi profili social, da Twitter ad Instagram.

Bottega Veneta e la rimozione dai social network

Insomma, le nostre vite sono permeate dall’interazione con i social, che ci permettono di rimanere in contatto con chiunque, ma anche di scoprire le novità sui nostri interessi. La scelta di Bottega Veneta di cancellare tutti i profili stupisce abbastanza in un contesto come questo, e per ora non vi è ancora una motivazione precisa.

Le vendite del brand sono decollate da quando la direzione è stata affidata a Daniel Lee. Prima la presentazione di newbottega, che gli ha fatto guadagnare un ampio successo sui social, poi la passerella digital presentata in audiovisivo grazie all’artista Rosemarie Trockel. Infine, la cancellazione dai social, senza motivazione o spiegazione. Tuttavia, Lee in un’intervista a Vogue UK del 2019 aveva detto che “è stato bello crescere nell’era pre-Instagram, sarà interessante vedere cosa accadrà in futuro. Io credo che ci sarà un ritorno alla privacy”.

Da Bottega Veneta a Prada, i social e la moda

La scelta di Bottega Veneta è abbastanza in controtendenza nel nostro contesto sociale, fatto di interazioni ed engagement sui social network. Non sappiamo se in futuro questa scelta li ripagherà, per ora però si può dire che l’alone di mistero accrescerà sicuramente la curiosità verso i brand italiano.

Eppure, gli altri marchi si muovono tutti in direzione contraria. Lo dimostra Prada, la cui presentazione della collezione primavera-estate 2021 è uno degli eventi più discussi nel campo. La scelta dei direttori creativi, Miuccia Prada e Raf Simons, è stata quella di una sfilata in diretta streaming. Alla fine è stata poi trasmessa una video intervista degli stilisti con domande poste dagli utenti prima dello show.

Singolare è stata anche la scelta di Burberry per la sua collezione primavera-estate 2021. Loro hanno optato per una diretta sulla piattaforma streaming Twitch, largamente utilizzata dai giovanissimi della generazione z per i videogiochi.

Leggi anche:

Una delle nuove tendenza per l’inverno 2021 sono i cerchietti per capelli, accessorio molto in voga anni fa

Qui, invece, trovi i dettagli sull’iniziativa di Demi Lovato per combattere gli stereotipi sulla bellezza

Ti sei mai chiesta come fossero i VIP italiani da bambini? Qui puoi soddisfare la tua curiosità