Il Giubileo di Platino e il destino del regno di Elisabetta II

giubileo-platino-regno-elisabetta

Per 4 giorni l’Inghilterra si è fermata per i festeggiamenti del Giubileo di Platino della regina Elisabetta II. Un record assoluti di 70 anni di regno durante i quali la sovrana ha dato anima e corpo per il suo popolo e per mantenere vivo il senso stesso della casa reale britannica. Malgrado l’età e i recenti problemi di salute, Elisabetta II si è mostrata in pubblico pronunciando un discorso che, in soli 3 minuti, ha saputo raccontare il destino del regno.

Il discorso della regina Elisabetta II per il Giubileo di Platino

Nel pomeriggio di domenica 5 giugno la regina Elisabetta II ha pronunciato il suo discorso in occasione del Giubileo di Platino del suo regno.

“Resto impegnata a servirvi al meglio delle mie possibilità, supportata dalla mia famiglia”, ha dichiarato. Una frase emblematica e piena di significato. Al suo fianco infatti, era presente la cerchia ristretta della famiglia destinata a supportarla. Il figlio Carlo, il nipote William con la moglie Kate e i loro figli George, Charlotte e Louis.

Per l’occasione nulla è stato lasciato al caso. La regina si è mostrata al suo popolo in abito verde brillante. Non un colore casuale, ma il verde simbolo della casata del compianto marito Filippo, Duca di Edimburgo.

A completare il quadro, in una rappresentazione simbolica del destino del regno, gli uomini della famiglia (bambini compresi) erano vestiti in blu. Camilla e Charlotte in bianco, Kate Middleton in rosso. Sono i colori della Union Jack, la bandiera dell’Inghilterra.

Le celebrazioni del Giubileo di Platino

I 4 giorni di celebrazioni del Giubileo di Platino della regina Elisabetta II si sono svolti senza alcuna sbavatura. Malgrado la sovrana si sia mostrata in pubblico solo domenica, parate e spettacoli hanno regalato al regno giornate indimenticabili. In occasione della funzione religiosa a St. Paul, tutta la famiglia reale si è riunita, compresi Harry e Meghan.

La coppia ha però fatto solo una toccata e fuga nel vecchio continente. Al momento del discorso della Regina, i 2 si trovavano già in viaggio per la California. 

Fuori da ogni formalità, a rubare la scena è stato il piccolo Louis. Durante la parata ha incantato il mondo facendosi portare in braccio dal nonno Carlo ma anche le sue boccacce non sono passate inosservate. Dopo Harry, probabilmente sarà proprio il piccolo di famiglia ad attirare le attenzioni per la sua irriverenza e forte personalità.

Leggi anche

La simbologia che si nasconde dietro gli abiti e gli accessori della regina

10 curiosità sulla Regina Elisabetta II

Il protocollo ‘London Bridge’: cosa succederà in caso di morte della regina?

Pubblicità

Potrebbe interessarti