scarlett-johansson-appello-liberazione-patrick-zaki-attivisti-egiziani

Scarlett Johansson in un video appello chiede la liberazione di Patrick Zaki e di 3 attivisti sottolineando che “parlare oggi in Egitto è pericoloso“. Il video della star di Hollywood è diventato rapidamente virale e sta facendo il giro del mondo.

Chi sono le persone citate da Scarlett Johansson nel suo appello

L’appello di Scarlett Johansson è per la liberazione di Patrick Zaki, di Mohamed Basheer, direttore amministrativo dell’Ong Iniziativa egiziana per i diritti della persona (Eipr), Karim Ennarah, direttore della giustizia criminale della stessa Ong e il direttore esecutivo sempre della stessa Ong, Gasser Abdel-Razek, tutti imprigionati per “reati politici” nelle carceri egiziane.

Solo il 22 ottobre scorso, è stata rinnovata per altri 45 giorni la custodia cautelare del giovane Patrick Zaki, arrestato a febbraio scorso. È stata respinta la richiesta della difesa contro il prolungamento della detenzione del ricercatore egiziano di 27 anni dell’Università di Bologna, accusato di propaganda sovversiva. Il giovane rischia 25 anni di carcere per dei post su Facebook che secondo la difesa vengono da un account falso ma che rappresenterebbero per l’Egitto prove sufficienti a sostenere le accuse di “incitamento alla protesta” e “istigazione a crimini terroristici”, come spiega il sito di Amnesty International. Accuse, queste, ritenute dall’Ong che si occupa della difesa dei diritti umani, frutto di “accanimento giudiziario.

Scarlett Johansson: l’appello per la scarcerazione di Zaki e di altri 3 attivisti

Queste sono state le parole dell’attrice: “Voglio sottolineare la difficile situazione in cui si trovano quattro persone ingiustamente arrestate per il loro lavoro con cui combattono per la dignità degli altri: Gasser, Karim, Mohammad e Zaki“. Poi, ancora: “Questi uomini hanno trascorso la loro vita a combattere contro le ingiustizie e ora si trovano dietro le sbarre. Tutti affrontano accuse false che potrebbero portare a molti anni di prigione. In effetti, il loro unico ‘crimine’ è stato quello di difendere la dignità degli egiziani“.

Scarlett Johansson fa poi un appello per la liberazione di Patrick Zaki, Mohamed Basheer, Karim Ennarah e Gasser Abdel-Razek: “Chiedo il loro immediato rilascio“. L’attrice spiega quali sono le loro condizioni: “Karim passerà il suo 37esimo compleanno in prigione, voglio dirgli che non è solo. La moglie di Mohamed è disperata perché le stanno negando la possibilità di andarlo a trovare. A Gasser gli sono state tolte le coperte mentre era in una cella d’isolamento fredda come il giacchio. Patrick è stato torturato dopo che la polizia l’ha arrestato“. Chissà se le parole dell’attrice riusciranno a scuotere dall’inerzia chi dovrebbe agire per la loro liberazione.

Guarda il video:

Leggi anche:

Vip che si spendono per il sociale: l’impegno di Chiara Ferragni e Fedez

Polonia, Kasia Smutniak non ci sta e si unisce alla protesta delle donne: le sue parole

Foto in alto: fotogramma canale YouTube Iniziativa egiziana per i diritti personali Eipr