Vacanze: un momento prezioso per staccare dalla tecnologia

vacanze-staccare-dalla-tecnologia

C’è chi passa le giornate attaccato a PC e smartphone per lavoro, chi lo fa per divertimento e chi è un vero e proprio social dipendente. Qualsiasi sia la situazione di partenza, per vivere davvero in modo sano il periodo delle vacanze, dovremmo riuscire a staccare dalla tecnologia. Un esercizio prezioso per riposare occhi e collo, per prendersi una pausa dai ritmi quotidiani e ricaricare le energie e lo spirito.

Perché è così importante staccare dalla tecnologia?

Ormai viviamo in un mondo iper-connesso. Senza neanche più rendercene conto, passiamo ore e ore a stretto contatto con dispositivi elettronici potenzialmente nocivi per la nostra salute.

Certo, per alcuni si tratta di una scelta obbligata, dettata dal proprio lavoro. Ma anche chi non è sottoposto a quest’obbligo spesso si ritrova con il cellulare in mano a scrollare per ore le bacheche dei social.

PC, smartphone e tablet però incidono negativamente sul nostro benessere. Innanzitutto gli schermi affaticano i nostri occhi e tendono a farci assumere posture scorrette. Ma, in particolare, l’iper-connessione incide sui nostri rapporti interpersonali. Con internet sempre disponibile non stacchiamo mai dal lavoro e ci ritroviamo a controllare una mail al parco con i nostri figli o alle undici di sera.

Andiamo a vedere quanti like ha raggiunto il nostro post appena svegli. Consultiamo blog mentre siamo a pranzo con i nostri cari. Siamo giunti al punto di non riuscire più a distaccarci dalla nostra identità digitale.

Gli esercizi da mettere in pratica per staccare dalla tecnologia in vacanza

Le vacanze estive sono il momento perfetto per staccare dalla tecnologia. Cambiare abitudini non è mai facile, per questo ecco qualche esercizio da mettere in pratica per disintossicarsi dalla dipendenza da smartphone. Innanzitutto poniamoci dei limiti orari. Teniamo spento il cellulare durante la notte e accendiamolo solo dopo aver fatto colazione e magari qualche esercizio di yoga o una passeggiata mattutina.

Stabiliamo poi per cosa vale la pena di utilizzarlo durante la giornata. Può tornarci utile per fare delle foto o per orientarci nei luoghi di villeggiatura ma perché usarlo per spiare i nostri amici sui social? Bandito anche il controllo delle mail e della chat dell’ufficio. Ricordate che siete in vacanza per ricaricare le energie, quindi staccate dalla tecnologia ma anche e soprattutto dalle preoccupazioni del lavoro. Usate i telefono per informarvi e leggere i quotidiani? Bene, dedicate al massimo un ora al giorno a questo e al tradizionale giro sui social.

60 minuti, non uno di più. 

Staccare dalla tecnologia per tornare dalle vacanze davvero carichi

Che la vostra vacanza duri pochi giorni o diverse settimane, l’importante è sfruttarla al meglio per fare ciò che vi piace. Prendetevi il tempo per stare con le persone che amate o per una fuga in solitaria immersi nella natura. Avvisate parenti, amici e colleghi di chiamarvi solo per cose davvero importanti e improrogabili. Mettete il telefono in borsa e cercate di non farlo uscire da lì fino al ritorno in città.

Le vacanze sono un momento prezioso di connessione con il proprio spirito.

Potete approfittarne per iniziare un nuovo libro, cominciare a tenere un diario, praticare la meditazione. Se amate l’avventura, buttatevi in viaggi emozionanti. Se siete stanchi, godetevi il dolce far niente. Non esiste una regola ma solo il vostro benessere.

Leggi anche

Malta: la meta perfetta per le famiglie con bambini

Hai in programma di partire per una vacanza in auto con diverse tappe: ecco gli accessori che non possono mancare

Estate: come avere capelli perfetti anche in vacanza

Pubblicità

Potrebbe interessarti