chi-e-krizia

Nota per aver contribuito a portare in Italia la moda prêt-à-porter, Mariuccia Mandelli, in arte Krizia, ha rivoluzionato e sfidato i dettami della moda negli anni’60, con le sue collezioni semplici ed eclettiche. Ecco chi è Krizia la stilista ed imprenditrice che ha fatto la storia della moda italiana.

Chi è Krizia: vita, carriera e declino

Krizia nasce a Bergamo nel 1925. Sin da subito, dimostra una particolare attitudine e passione per la moda. Dopo aver studiato in Svizzera e tentato la carriera di maestra, decide di seguire l’inclinazione per la moda e apre un laboratorio a Milano, con la socia Flora Dolci. Qui, produce gonne e vestiti che porta con sé in valigia per esporli nei negozi e far conoscere i suoi capi. Da allora i successi non fanno altro che crescere, fino a quando realizza una sua sfilata per Palazzo Nitti nel 1964, stregando tutti i presenti, con una collezione totalmente in bianco e in nero estranea ai trend dell’epoca.

La carriera di Krizia spicca il volo e le sue collezioni diventano famose a livello internazionale. Il successo del marchio però comincia a vacillare quando la stilista viene coinvolta nell’indagine di Tangentopoli  negli anni’90, da cui è successivamente assolta. Da quel momento in poi, ha inizio il lento declino della sua azienda che culmina nel 2014, con la vendita del marchio a imprenditori cinesi. Krizia muore il 6 dicembre del 2015, a 90 anni.  

Chi è Krizia: la sua visione “rivoluzionaria” della moda

Nella seconda metà degli anni’ 60, la stilista contribuisce in modo considerevole allo sviluppo del prêt-à-porter italiano, una moda accessibile a tutti, con taglie standardizzate e costi più ridotti.

Krizia è la stilista che ha rivoluzionato il mondo della moda presentando capi semplici dalle linee rigorose, in un mondo in cui i vestiti eleganti andavano per la maggiore. I capi con le stampe di animali per “esorcizzare” la paura o le stampe con la frutta gigante, sono divenuti iconici proprio per la loro semplicità e rottura degli schemi. Uno stile talvolta eccentrico, che doveva vestire una donna “libera” da qualsiasi schema, forte e indipendente. Ancora oggi, il marchio Krizia continua ad avere il suo inconfondibile stile.

Leggi anche:

Le donne possono fare qualsiasi tipo di lavoro, lo testimonia la toccante storia di Margherita Tripodo, primo Vigile del Fuoco donna di Agrigento

Sei fan de “L’Eredità”? Allora scopri nel nostro articolo chi è il campione Massimo Cannoletta

Gli abiti di Lady D sono stati riprodotti benissimo nella serie “The Crown”, scopri quali sono nel nostro articolo

Foto in alto: Wikimedia Commons; autore: Manuelarosi; immagine modificata; licenza Creative Commons