Emilia Clarke: carriera e malattia dell’attrice de Il Trono di Spade

emilia-clarke-carriera-malattia-attrice-trono-di-spade

Il 23 ottobre Emilia Clarke ha compiuto 36 anni ma la sua carriera e le vicende private che l’hanno investita sembrano quelle di un’attrice molto più navigata. A un successo strabiliante infatti si sono alternati momenti decisamente bui. Scopriamo allora insieme tutto quel che c’è da sapere sull’interprete di Daenerys Targaryen de Il Trono di Spade.

Chi è Emilia Clarke 

Emilia Isobel Euphemia Rose Clarke è nata a Londra il 23 ottobre 1986. Cresciuta nel Berkshire insieme ai genitori e al fratello, inizia a recitare all’età di soli 3 anni. Quella per la recitazione è una vera e propria folgorazione.

La madre infatti la portò a vedere una rappresentazione di Show Boat, musical per il quale lavorava il padre (tecnico del suono) e da allora fu amore.

La sua carriera sembra faticare a iniziare quando, complice forse il disturbo da deficit di attenzione e iperattività di cui è affetta, viene rifiutata da ben 2 suole di recitazione. Alla fine riesce a iscriversi al Drama Centre dell’University of the Arts di Londra e si laurea nel 2009. Il suo talento emerge sin da subito e, già tra il 2007 e il 2009, recita in numerosi spettacoli teatrali.

Il 2009, possiamo affermarlo senza alcun dubbio, è l’anno d’oro di Emilia Clarke.

Viene scelta per vestire i panni di Daenerys Targaryen nella serie fantasy Il Trono di Spade, ruolo che le regalerà la fama, innumerevoli nomination e uno Scream Award nel 2011 come miglior performance rivelazione femminile.

Il successo di Emilia Clarke

Lo slancio che Il trono di Spade ha dato alla sua carriera è evidente. Negli anni successivi ha partecipato a film come Dom Hemingway al fianco di Jude Law. Nel 2015, “infliggendosi” una dieta ferrea, durissimi allenamenti ed esercitazioni con le armi, si è fatta notare nel cast di Terminator Genisys.

Nel 2018, sotto la guida di Ron Howard, ha recitato in Solo: A Star Wars Story

Alla carriera cinematografica si è affiancata sempre anche quella teatrale e diverse incursioni nel modo della pubblicità. Complice la sua bellezza sofisticata, è stata testimonial di brand del calibro di Dior, Dolce & Gabbana e Clinique. La sua vita è piena di impegni e nel 2023 sicuramente avremo occasione di rivederla sul piccolo e sul grande schermo. Una vita perfetta solo in apparenza perché, nel 2019, Emilia Clarke ha rivelato al pubblico il suo passato estremamente travagliato.

I gravi problemi di salute dell’attrice de Il Trono di Spade

Proprio durante le riprese de Il Trono di Spade, Emilia Clarke è stata colpita per ben 2 volte da aneurisma cerebrale.

La prima volta nel 2011, la seconda nel 2013. Le emorragie l’hanno costretta a delicati interventi chirurgici e a lunghi periodi di recupero. Nel 2019 l’attrice ne ha parlato per la prima volta dichiarando: “Una parte del mio cervello non è più utilizzabile. È straordinario che io sia in grado di parlare, a volte in modo articolato, e di vivere la mia vita in maniera completamente normale senza ripercussioni.”

Guardandola oggi sembra quasi impossibile pensare a quanto in passato sia stata vicina alla morte.

Da quella terribile esperienza, Emilia Clarke ha imparato quanto sia necessario prendersi cura di sé, non superare i limiti e lavorare solo a progetti che l’appagano davvero. E della grande gratitudine alla vita che prova da quando è riuscita a superare gli aneurismi cerebrali ne ha fatto un’associazione. SameYou è l’ente di beneficenza che ha fondato per aiutare le persone vittime di lesioni cerebrali e ictus.

Leggi anche

Emilia Clarke è alta appena 1,57 m, ma è in ottima compagnia: scopri chi sono le 10 attrici più basse ma bellissime di Hollywood

Curiosità sentimentali sul cast de Il trono di Spade

Penélope Cruz: tutta la normalità che si nasconde dietro una grande star

Pubblicità

Potrebbe interessarti