Marito in affitto: un’idea bizzarra diventata business di successo

marito-in-affitto

Laura Young è una donna britannica di 38 anni, madre di 3 figli, alle prese con le vicissitudini di una crisi economica e un tasso di inflazione che non si vedeva da anni, in Inghilterra. Per arrotondare le entrate della famiglia le sono bastate poche parole: “Rent my handy husband.” Sì, ha messo suo marito in affitto. Ma quello che non poteva prevedere è che la trovata bizzarra è ora diventata un vero e proprio business di successo.

Un marito in affitto, la trovata geniale

L’Inghilterra sta attraversando un periodo molto difficile dal punto di vista economico. Il tasso di inflazione è alle stelle e la vita è diventata carissima.

È per questo motivo che Laura Young ha deciso di lanciare un appello sui social per riuscire ad arrotondare le entrate della famiglia. Un post semplice, pubblicato su Facebook e Nexdoor, un’app di quartiere di compravendita di piccoli prodotti, servizi e scambio di consigli. Una foto del proprio marito, un uomo di 42 anni, accompagnata dalle parole: “Affittate mio marito tuttofare.” 

La trovata, piuttosto bizzarra, è stata in realtà un successo. A un giorno dalla pubblicazione, c’era già la prima richiesta. Nel giro di una settimana, James non aveva più un giorno libero.

Ma cosa fa esattamente il marito in affitto? Qualsiasi cosa. Dai lavori di carpenteria ai mobili fai-da-te. Dalla posa di pavimenti e infissi alle riparazioni elettriche. Non c’è nessun lavoretto domestico che possa intimorirlo.

Cosa fa il marito in affitto oggi

Quattro mesi fa, Laura Young aveva ascoltato il podcast di un uomo che aveva creato il proprio business offrendosi per il montaggio dei mobili flatpack (quelli stile Ikea per intenderci). Conoscendo le ottime doti manuali del marito, è nata l’idea. Una trovata che si è rivelata vincente e che oggi è diventata un vero e proprio business.

La coppia, per gestire appuntamenti e promozione, ha oggi un sito internet, un profilo Facebook e uno su Instagram.

Inizialmente pensata per aiutare le famiglie del quartiere, ora James si sposta in lungo e in largo per soddisfare tutte le richieste. I servizi del marito in affitto sono disponibili in pacchetti da 40 sterline l’ora o 250 sterline al giorno. Ma ora la moglie, ormai diventata manager del marito tuttofare sta pensando anche a offerte speciali per il periodo natalizio.

Ma il guadagno non è tutto. I coniugi di Milton Keynes hanno pensato anche di offrire una serie di servizi a prezzo calmierato per le famiglie meno abbienti, per persone disabili e per gli over 65.

Un gesto nobile per chi, fino a poco tempo fa, si trovava nella stessa situazioni di indigenza.

Leggi anche

Rishi Sunak: tutto sullo stile impeccabile del nuovo premier britannico

Wear Me: storia di un’azienda che ha fatto delle mamme il proprio punto di forza

Da estetista in bolletta a proprietaria di un impero: la storia di Cristina Fogazzi

Pubblicità

Potrebbe interessarti