moneta-per-celebrare-raffaella-carra-verita
Advertisement

Nei giorni scorsi è circolata una notizia che ha suscitato stupore e felicità in moltissimi italiani. Nel 2023 una moneta celebrerà Raffaella Carrà. Alcuni hanno parlato del taglio da 2 euro, altri della banconota da 5. Ma, in tutto questo marasma di entusiasmo, forse non si è capito con esattezza di cosa si tratta. Cerchiamo dunque di capire meglio la questione.

Una moneta da 5 euro per celebrare Raffaella Carrà

Come accade ogni anno, il Polografico-Zecca di Stato ha indetto un sondaggio per scegliere a quale personaggio illustre dedicare una moneta. A vincere è stata Raffaella Carrà che ha superato per numero di voti le “concorrenti in lizza” Anna Magnani, Anna Marchesini e Monica Vitti. Ma questo significa che da gennaio 2023 circoleranno banconote da 5 euro con il volto della cantante di Rumore?

Assolutamente no! Si tratta di banconote visibili ed acquistabili solo sul sito dell’istituto Poligrafico della Zecca dello Stato. Inoltre, il percorso verso il conio è ancora lungo. L’esito del sondaggio ha proclamato la vincitrice ma ora il Mef (Ministero economia e finanza) dovrà confermare la scelta e affidare l’incarico tecnico-artistico a un incisore che si occuperà della realizzazione.

La serie Grandi Artisti Italiani

La banconota che ritrarrà il volto di Raffaella Carrà farà parte della serie Grandi Artisti Italiani, una raccolta che ogni anno si rinnova e che appassiona i collezionisti numismatici. Lo scorso anno, a vincere il sondaggio era stato l’indimenticato e indimenticabile Alberto Sordi. Era stato preferito agli altri personaggi celebri in corsa che, nel 2022, erano Nino Manfredi, Pier Paolo Pasolini e Ugo Tognazzi. 

La moneta realizzata dall’artista Claudia Momoni era in bronzital cupronichel e del taglio nominale di 5 euro anche se, ovviamente, non ha mai circolato. Quella della moneta per celebrare Raffaella Carrà non è una fake news ma una mezza verità. Con ogni probabilità si farà e sarà presentata nel corso di una cerimonia organizzata dalla Zecca e dal Mef nel gennaio 2023. Ma a chi pensava di potersela ritrovare in tasca, purtroppo, ci tocca infrangere il sogno.

Leggi anche

Il segreto del successo di Dawson’s Creek secondo Katie Holmes

Frida Kahlo: la vita e le opere di un’artista intramontabile