Invecchiare è bello
Advertisement

Basta sfogliare una rivista, guardare i social media o anche una pubblicità in televisione per essere travolti da visi, sorrisi e corpi perfetti e giovani ostentati come la normalità. È facile quindi che le nostre insicurezze prendano il sopravvento e parta subito un continuo confronto con gli altri. Si potrebbe chiamare quasi “perfezionismo patologico”: make-up perfetto, outfit perfetto e corpo perfetto. E ovviamente questa visione esclude dal menù ogni “difetto”, inclusi quelli legati all’invecchiare. Ecco quindi che si parte a caccia di trattamenti liftanti e ringiovanenti. Ma è davvero così terribile accettare che il nostro corpo invecchi?

Perché è importante volersi bene a qualsiasi età

L’età è solo un numero, in fin dei conti. Eppure a nessuno piace invecchiare, men che meno alle star hollywoodiane che devono fare i conti tutti i giorni con paparazzi, feroci critiche e continui confronti con il tempo che passa. Sì, perché il tempo non è qualcosa che possiamo controllare; i suoi effetti sulla nostra mente e ancor più sul nostro corpo ci spaventano. Abituati ad avere sempre in mano le redini delle nostre vite, si sentiamo spogliati del nostro “potere”, ci sentiamo fragili e terribilmente “umani”. E invece non si devono temere i segni del tempo, perché raccontano la nostra storia e sono il segno di una vita vissuta.

Infatti, una volta, Anna Magnani disse al suo truccatore: “Non togliermi neanche una ruga. Le ho pagate a caro prezzo”. Il dolore, le risate, l’ira, sono tutte emozioni legate a determinati momenti delle nostre vite, e che hanno scolpito il nostro viso e il nostro corpo a prescindere dalla nostra volontà. Ed ecco perché è importante amarsi e rispettarsi a qualsiasi età, ma soprattutto quando si invecchia. Il nostro corpo e il nostro viso sono stati mezzi di espressione di noi stessi e vanno curati e amati sempre allo stesso modo.

Invecchiare può essere bellissimo

È vero, l’avanzare dell’età porta con sé i primi acciacchi, le prime debolezze e altri aspetti negativi; inutile raccontarsi favole. Sull’altro piatto della bilancia però esistono molte altre cose positive, non necessariamente legate al corpo, e lo sappiamo forse tutti. Si può non essere d’accordo con questa filosofia, ma effettivamente, con l’avanzare dell’età e l’accumulo di esperienze diverse, tendiamo ad acquisire una maggiore consapevolezza di noi stessi e di ciò che davvero desideriamo. Non si perde più tempo in rapporti e attività che non ci soddisfano in pieno e ci si circonda solo di ricordi e persone che ci fanno stare bene.

Inoltre, proprio perché si tende ad ascoltare sempre meno gli altri e sempre di più se stessi e le proprie esigenze, si comincia anche a godere maggiormente di tutto. Che siano esperienze belle o meno, gioie momentanee o destinate a durare, si abbraccia la filosofia del “carpe diem”, ovvero godere del momento in cui ci si trova, senza pensare troppo al passato o al futuro. Dopotutto, anche un famoso saggio diceva: “È dolce invecchiare con l’animo onesto come in compagnia di un buon amico”.

Leggi anche

7 attrici famose che hanno detto “no” alla chirurgia estetica

Le donne più belle del mondo sono le donne italiane