5 principesse che non si sono adattate al ruolo di reale
Advertisement

Il sogno di tanti bambini è sicuramente quello di diventare delle principesse. Eppure, per tutte non è così, anche per chi è nata con il titolo nobiliare. Infatti, la vita a palazzo si può trasformare in una vera e propria prigione e il sogno di un’esistenza felice può diventare più difficile che mai.

Regole, divieti la vita per le principesse di tutto il mondo non è solo rosa e fiori. Dal lontano Gippone alla vicina Francia, sono state tantissime le donne che non sono riuscite ad accettare il proprio ruolo di nobili.

La testa incoronata di queste splendide principesse non ha impedito, ad alcune, di vivere la propria esistenza totalmente controcorrente, lasciando da parte l’opinione pubblica. Divorzi, figli fuori dal matrimonio, una carriera come cantanti, tutte testimonianze di vite ben lontane dall’etichetta di corte.

Scopriamo insieme le 5 principesse che non si sono adattate al ruolo reale:

1) Stéphanie di Monaco

Una nobile che non si è decisamente adattata al suo ruolo di principessa è senza dubbio Stéphanie di Monaco. Dopo aver seguito un corso da stilista, nel 1986, ha aperto un café-bar e un negozio di abbigliamento di cui si occupa tutt’ora di persona. Inoltre, nello stesso anno ha inciso un disco come cantante sull’onda della musica dance anni ’80. Anche la sua vita sentimentale non ha seguito i dettami di corte. Difatti, la Principessa si è sposata nel 1995 con Daniel Ducruet da cui ha avuto 2 figli. Poi, ha avuto un’altra figlia riconosciuta solo in seguito da Jean Raymond Gottlieb, ex sua guardia del corpo. Nel 2003 si è risposata con con Adans Lopez Peres, un artista di circo portoghese da cui ha divorziato nel 2004.

Stéphanie di Monaco

2) Masako

La principessa del Giappone Masako è sicuramente una donna che non si è adattata facilmente al suo ruolo reale. Infatti, dopo anni di assenza dalle scene pubbliche, è tornata a mostrarsi solo nel 2014. Anche a lei le è stato attribuito il soprannome di “principessa triste”, a causa dei suoi continui malesseri psicologici legati alla depressione e alla sindrome di adattamento da cui è affetta. Prima di sposarsi, la principessa aveva di fronte a sé una brillante carriera diplomatica, ma rinunciò a tutto per amore. Oltre allo stress legato alle etichette di corte, la Principessa non ha dato alla luce un erede maschio. Per questi motivi si chiuse gradualmente in se stessa, apparendo sempre poco nelle cerimonie pubbliche con il marito.

Masako

3) Grace Kelly

Grace Kelly è sicuramente un mito che non tramonterà negli anni, ma difficilmente sarà ricordata come una Principessa felice. Nonostante il suo amore per il principe Ranieri con cui ha avuto 3 figli e ancora più celebrità grazie al titolo nobiliare, la sua vita a corte non è stata delle più serene. Infatti, dopo essersi allontanata dalle scene e dal mondo di Hollywood, la Principessa si è dovuta adattare al protocollo rigidissimo. Il suo lavoro e i suoi ruoli come attrice erano ormai lontani e forse si sentiva troppo “prigioniera” tra le mura del palazzo.

Grace Kelly

4) Diana

La vita tormentata della principessa Diana a corte non è un segreto per nessuno. Il matrimonio è stato l’inizio di un brutto sogno, intervallato da momenti molto felici, come la nascita dei suoi figli. Con il crescere della sua celebrità e dell’importanza del suo ruolo a corte, come anche dei problemi con il principe Carlo, Diana iniziò a non sentirsi molto adatta alla corona e ai suoi divieti. Così, cominciò a soffrire di disturbi alimentari e di depressione e non si abituò mai al protocollo reale. Tuttavia, resterà per sempre un’icona a cui ispirarsi.

Diana

5) Margaret

Sua Altezza Reale la principessa Margaret, sorella di Elisabetta II d’Inghilterra, è stata vista spesso come un personaggio differente e controverso della Royal Family. Dopo la seconda Guerra Mondiale si innamorò di un uomo divorziato, e per questo motivo la Chiesa d’Inghilterra rifiutò di appoggiare l’unione. Successivamente, sposò il fotografo Antony Armstrong-Jones da cui divorziò nel 1978. A Margaret furono attribuite molte relazioni dopo la fine del suo matrimonio, e il divorzio le costò la reputazione da nobile.

Margaret d'Inghilterra

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo su Facebook!