Profumo: svelati i segreti per farlo durare più a lungo

Ogni donna ha un suo profumo personale, di cui non può fare a meno. Le note della fragranza sono un’armonia inconfondibile all’olfatto e che dicono molto su chi le indossa. Tutte sanno anche però, quanto sia difficile far durare a lungo un profumo.

Le cose che non sai

Iniziamo da quello che tutti sanno, ovvero che il profumo va messo sui lobi delle orecchie  e non dietro come molti pensano e nella parte interna dei polsi; questa abitudine ha una semplice ragione logica, ovvero che il profumo va messo nelle zone più calde del corpo, così che possa sprigionarsi con maggiore forza.

Proprio per questo motivo le altre zone del corpo in cui è buona regola spruzzare una fragranza, sono l’incavo dei gomiti, delle ginocchia e udite udite l’ombelico. Quest’ultimo punto, come le altre zone citate è molto caldo, questo farà si che le note saranno più persistenti e durature. Altre particolarità di cui tenere conto è che ad esempio su di una pelle grassa il profumo dura di più, mentre su di una pelle secca e con un pH più acido, le note svaniranno prima.

ombelico

Piccoli trucchi

Esistono poi dei piccoli stratagemmi per far durare più a lungo un profumo, come ad esempio applicare della crema idratante nei punti dove poi andremo a spruzzarlo; questo proprio per il discorso che sulla pelle grassa i profumi tendono a durare più a lungo.

Inoltre cercate sempre di spruzzarlo dall’alto verso il basso, così da sfruttare ogni goccia, senza che vada a finire sul pavimento. Infine bisogna sapere che in ogni caso i profumi si dividono a seconda della percentuale di fragranza in essi contenuti. Vanno dalle semplici acque corpo, agli eau de toilette, agli eau de parfum, fino ai veri e propri parfum, che possono avere sino al 25% di fragranza al loro interno.

La differenza fra questi, pregiudica di gran lunga la tenuta e ovviamente anche il costo.

Pubblicità