Semplici regole per la salute degli occhi

salute degli occhi

Gli occhi e la vista sono la finestra sul mondo, riflettono la propria personalità, comunicano e sono un delicatissimo organo di cui prendersi cura costantemente. Tutelare la salute degli occhi è necessario attraverso una dieta sana così come uno stile di vita regolare. Molti consigli utili e prodotti per la cura e la salute degli occhi si trovano al link che segue: www.farmaciauno.it/occhi-e-vista.html e altri suggerimenti li trovate in questa breve e utile guida per tutelare il benessere della vista.

Come mantenere in salute gli occhi

Uno stile di vita sano per il benessere degli occhi, ma anche della salute generale prevede il riposo e garantire la giusta quantità di ore di sonno. È indispensabile ridurre il tempo di permanenza davanti agli schermi dei PC e degli smartphone. L’esercizio fisico aiuta tutto il corpo, ma per la vista è importante anche praticare alcuni esercizi “oculari” specifici come il palming e sottoporsi a regolari controlli sia preventivi che correttivi.

È vero che esistono cibi che fanno bene alla vista, in particolare verdure e frutta dai colori gialli, arancioni e rossi ricchi di vitamina C, frutta secca, salmone e pesce azzurro, verdure a foglia verde, olio di oliva come condimento, bacche, frutti di bosco e mirtilli in particolare, latte e derivati.

È altrettanto importante usare gli occhiali da sole per proteggere gli occhi dai raggi UV sempre più aggressivi e per evitare serie lesioni.

Riposo e utilizzo del computer

L’attuale stile di vita spesso impone di trascorrere molte ore davanti allo schermo di un computer o di un televisore. La luce dei monitor è innaturale e affatica notevolmente la vista. Si possono, però, adottare delle piccole attenzioni per ridurre l’affaticamento e i danni oculari, come per esempio posizionarsi alla giusta distanza dallo schermo dai 50 agli 80 cm, utilizzare degli appositi occhiali da “ufficio”, imporsi una pausa di 15 minuti ogni due ore o anche più frequentemente, brevi soste di 5 minuti ogni 45 minuti di attività, riposare lo sguardo distogliendolo dallo schermo e guardando oggetti posti a una distanza di almeno 6 metri dalla propria posizione e sciogliere la tensione di braccia e collo.

Evitare i riflessi sugli schermi collocando il monitor a 90 gradi alla luce naturale se il monitor non è di ultima generazione anti-riflesso. Per evitare la secchezza oculare, si consiglia di sbattere le palpebre spesso o utilizzare lacrime artificiali (colliri). Le stesse regole valgono per la visione della TV che – indipendentemente dalle nuove tecnologie – deve essere guardata a una distanza 6 volte la diagonale dello schermo.

Cos’è il palming

È un esercizio e una tecnica di rilassamento oculare mutuato dallo yoga. È un esercizio semplice da poter ripetere più volte nella giornata e aiuta a defaticare la vista. Consiste nel riscaldare bene le mani sfregandole tra di loro e incrociarle sulla fronte sopra l’arcata sopraciliare. Si chiudono gli occhi e con le mani si cerca di eliminare quanta più luce possibile, come una maschera che non lascia filtrare la luce, avendo cura di non strizzare né premere sugli occhi. I gomiti poggiano sulla scrivania o un piano per allentare la tensione muscolare delle spalle. Tenere la posizione al buio fino a quando si smette di vedere riflessi e luci colorate e si delinea un nero perfetto e uniforme; da questo momento si trascorrono da 5 a 10 minuti nel buio assoluto. Quando si aprono gli occhi nuovamente e gradatamente, si dovrebbe provare un’immediata sensazione di rilassamento.

Pubblicità

Potrebbe interessarti