Sister-Act-curiosità-su-una-svitata-in-abito-da-suora

Sister Act fa parte di quei film leggeri ma memorabili che tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo visto. Campione di incassi, il capolavoro comico del regista Emile Ardolino, narra delle vicende rocambolesche che travolgono la vita di Deloris Van Cartier. Deloris è una cantante che si esibisce in un casinò del Nevada, il Moonlight Lounge. Il proprietario del casinò, Vince LaRocca, oltre ad essere il suo amante, è anche un malavitoso che porta avanti diverse attività illegali all’insaputa di lei. 

Dopo l’ennesima lite, Deloris si reca nell’ufficio di Vince, decisa a porre fine alla relazione. Suo malgrado, assiste all’esecuzione dell’autista di Vince. Da quel momento è costretta a darsi alla fuga e necessita di essere protetta in vista del processo che la vedrà nel ruolo di testimone chiave. Il tenente Eddie Souther stabilisce che Deloris dovrà rimanere nascosta nel convento di Santa Caterina di San Francisco ed assumere l’identità di Suor Maria Claretta. Il resto è storia.

Dopo l’enorme successo del film, nel 1993, viene girato il sequel Sister Act 2 – Più svitata che mai. L’accoglienza da parte del pubblico è decisamente più tiepida, tanto che le avventure di Suor Claretta sembrano essersi concluse per sempre. A 28 anni dalla sua prima uscita però ora le cose sembrano cambiate. Durante la puntata dell’11 ottobre 2020, ospite su Rai3 al programma Che tempo che fa, l’attrice americana protagonista della serie Whoopi Goldberg ha confermato che si farà il 3º capitolo di Sister Act e che la sceneggiatura è in fase di scrittura.

Quale momento migliore se non questo per scoprire insieme 10 curiosità su Sister Act che forse non sai:

1) Chi avrebbe dovuto interpretare Deloris

La prima curiosità su Sister Act riguarda proprio la sua protagonista. Nonostante sia difficile immaginarlo, Whoopi Goldberg non fu la prima scelta. Nel 1987, quando iniziò a scrivere lo script di Sister Act, lo sceneggiatore Paul Rudnick immaginò il ruolo di Deloris Van Cartier alias Suor Maria Claretta per l’attrice Bette Midler. Solo in un momento successivo la produzione si orientò verso la Goldberg pensando (a ragione) che l’attrice di colore, in un cast esclusivamente bianco, avrebbe avuto un effetto ancor più travolgente e catalizzante sul pubblico.

Sister-Act-curiosità-prima-scelta-Bette-Midler
Fonte immagine a sinistra: Instagram, Bette Midler; fonte immagine a destra: frame dal video Sister Act- I Will Follow Him, canale YouTube Chicco Bello

2) Una sceneggiatura più che rivista

Inizialmente affidata a Paul Rudnick, la sceneggiatura fu rivista più volte. Una curiosità su Sister Act che in pochi conoscono è che tra le tante mani che contribuirono alla stesura del copione ci fu anche quella di Carrie Fisher, l’indimenticabile principessa Leila di Star Wars. Lo script fu rimaneggiato talmente tanto e la trama fu così cambiata che lo sceneggiatore Paul Rudnik decise di firmare con lo pseudonimo “Joseph Howard” per non figurare con il suo vero nome sul prodotto finale.

Sister-Act-curiosità-script-rivisto

3) La regia

Quando la Disney decise di produrre il film, propose la regia a Pedro Almodovar. Il regista spagnolo però rifiutò l’offerta e la scelta ricadde su Emile Ardolino: il regista di origini italiane che era diventato famoso per aver diretto il cult Dirty Dancing – Balli Proibiti. Purtroppo, a solo un anno dall’uscita di Sister Act, Ardolino morì in seguito alle complicazioni dovute all’AIDS. Il sequel Sister Act 2 – Più svitata che mai fu dunque affidato a Bill Duke. Non si sa’ ancora nulla invece su chi dirigerà il 3º capitolo di Sister Act, annunciato da poco dalla stessa Whoopi Goldberg.

Sister-Act-curiosità-regia-Emile-Ardolino
Emile Ardolino; frame dal video Dirty Dancing – Emile Ardolino Tribute, canale YouTube John1702

4) Chi canta le canzoni del film?

Il film non è un musical ma contiene comunque moltissimi brani. Nella versione originale, secondo quanto disposto dal contratto delle attrici, tutte avrebbero dovuto cantare. In fase di lavorazione però Marc Shaiman, l’arrangiatore delle musiche, decise di farne doppiare una. Si tratta dell’attrice Wendy Makkena, l’interprete del ruolo di Suor Maria Roberta. Tutti i suoi brani furono fatti ricantare alla vocalist professionista Andrea Robinson, voce nota del mondo animato Disney.

Sister-Act-curiosità-Wendy-Makkena
Wendy Makkena (in primo piano) nei panni di Suor Maria Roberta; frame dal video: Sister Act- I Will Follow Him, canale YouTube Sovranita

5) La chiesa in cui si rifugia Deloris

Tra le curiosità su Sister Act più particolari ci sono quelle che riguardano la chiesa. Nonostante la magia di Hollywood la faccia sembrare una normalissima chiesa, ne servirono ben 3 diverse per girare tutte le scene. Le riprese esterne ritraggono l’edificio religioso di St. Paul’s Church di San Francisco anche se la strada attorno fu sistemata come se fosse fatiscente ed irriconoscibile. Le altre 2 chiese coinvolte nelle riprese invece furono l’Hollywood United Methodist Church di Los Angeles e la St. Paul’s Methodist Church di Reno in Nevada.

Sister-Act-curiosità-chiesa
Facciata della chiesa di St. Paul, nel film “convento di Santa Caterina”; frame dal video ST.PAUL CHURCH AND SISTER ACT!!!!!S.F……By. Harvey Lazo-Sandoval, canale YouTube keropi19751

6) L’attore che interpreta il Papa

Un’altra curiosità su Sister Act riguarda un attore. Si tratta di Eugene Greytak, famoso per una particolarissima somiglianza. L’attore statunitense infatti è diventato celebre grazie alle sue interpretazioni nel ruolo del Papa Giovanni Paolo II. Lo ha interpretato in Sister Act ma anche in molte altre pellicole come Una pallottola spuntata 33⅓, Hot Shots! e Murphy Brown. Eugene Greytak è deceduto nel 2010 all’età di 84 anni, la stessa che aveva Papa Giovanni Paolo II nel 2005 al momento della sua morte. Coincidenze? Sicuramente una casualità singolare!

Sister-Act-curiosità-Eugene-Greytak
Fonte: Facebook, Gene Greytak aka Pope John Paul II, fan page.

7) Il musical per il teatro

Il film ebbe un successo talmente grande che ne fu fatto anche un musical per il teatro. La protagonista Whoopi Goldberg partecipò alla tournée per un numero limitato di spettacoli, in particolare per alcuni di quelli andati in scena in America e in Inghilterra. Una curiosità su Sister Act, nella sua versione teatrale, che proprio non ci saremmo mai aspettati è che, in quell’occasione, l’attrice afroamericana non interpretò Deloris e la sua alter ego Suor Maria Claretta. La Goldberg calcò i palcoscenici nelle vesti della Madre Superiora, il personaggio che nel film era stato affidato a Maggie Smith.

Sister-Act-curiosità-musical
Frame dal video Apri il cuore (raise your voice) – SISTER ACT (Milano), canale YouTube RiCCa RDo

8) L’ordine delle suore che accolgono Deloris

Le curiosità su Sister Act includono anche un possibile errore rispetto all’ordine cui appartiene il convento di Santa Caterina. Deloris viene mandata dalle suore per nascondersi dai tirapiedi dell’ex amante Vince LaRocca. Suor Maria Patrizia, interpretata da Kathy Najiny, definisce l’ordine delle sorelle come Carmelitane. Nonostante ciò, le loro abitudini religiose sono più simili all’ordine delle Figlie di San Giuseppe o al Terz’Ordine Francescano.

Sister-Act-curiosità-ordine-suore
Frame dal video Sister Act- I Will Follow Him, canale YouTube Chicco Bello

9) Budget limitati

Una curiosità su Sister Act decisamente inusuale per Hollywood fu la gestione dei budget. Lo stanziamento di denaro per il film era limitato e le riprese si sono svolte in un tempo molto breve: tra il 23 settembre e il 20 dicembre del 1991. Anche gli attori furono pagati poco rispetto alle cifre astronomiche che siamo abituati a sentire quando si parla di ingaggi per il cinema americano. Whoopi Goldberg, nel ruolo di protagonista, percepì uno stipendio di “soli” 600mila dollari.

Sister-Act-curiosità-budget-limitati
Frame dal video Sister Act- I Will Follow Him, canale YouTube Chicco Bello

10) Incassi e riconoscimenti 

Il film ebbe un successo incredibile sia in patria che all’estero ottenendo un incasso al botteghino pari ad oltre 231milioni di dollari. Ai Golden Globe Sister Act ottenne la nomination come miglior film commedia o musicale e la sua protagonista Whoopi Goldberg quella come migliore attrice in un film comico. Fu premiato anche agli MTV Movie Awards con 3 nomitation. Alla Goldberg quelle come miglior performance femminile e come miglior performance comica e a Kathy Najimy quella per la miglior rivelazione.

Sister-Act-curiosità-premi
Frame dal video Sister Act 1 – I Will Follow Him, canale YouTube Miss Behave

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo su Facebook!

Leggi anche

Scopri come Whoopi Goldberg ha annunciato l’arrivo di Sister Act 3 durante la trasmissione di Fabio Fazio Che Tempo Che Fa

Nel 1990 Whoopi Goldberg cavalcava l’onda di un altro grande successo: scopri tutte le curiosità del film Ghost – Fantasma che l’ha resa celebre

Ecco un altro film indimenticabile: scopri le curiosità che si nascondono dietro al cult Notting Hill

*Immagine in alto: frame dal video Sister Act- I Will Follow Him, canale YouTube Chicco Bello