Come tagliarsi i capelli da sole in 10 semplici mosse

Come tagliarsi i capelli da sole in 6 semplici mosse

I capelli sono una componente molto importante per tutti, e mantenerli curati e sani è un compito quotidiano. Quando iniziano però a perdere forma è necessario recarsi dal proprio parrucchiere di fiducia per ridare una sistemata al taglio, ma non sempre è possibile.

Continuamente alle prese con lavoro, figli e casa, non c’è mai troppo tempo da dedicare a se stessi. Niente paura! Per correre ai ripari e donare una nuova vita alla chioma un po’ disordinata, non è necessario essere esperti in fatto di hairstyle.

Ovviamente poche illusioni! Non è un compito semplice stravolgere il look, ma per rimuovere le doppie punte e dare una sistematina alla frangia basteranno pochissimi passaggi e gli strumenti del mestiere.

Con delle forbici professionali e qualche pratico consiglio non sarà più necessario correre dal parrucchiere ogni mese.

Scopriamo insieme le 10 mosse per tagliarsi i capelli da sole:

1) Pettine

Potrà sembrare banale, ma occorre disporre di un pettine e non di una spazzola se si ha l’intenzione di tagliarsi i capelli da sole, anche se la capigliatura è molto riccia, è indispensabile per poterla dividere in parti uguali. Meglio bagnare i capelli prima di procedere, e pettinarli con un pettine a denti larghi, possibilmente in legno.

Per i capelli sottili è possibile utilizzarne uno in plastica con denti più stretti. I pettini con il manico a punta sono perfetti per tagliare righe dritte e riordinare un taglio simmetrico.

2) Forbici

Il secondo oggetto che non deve assolutamente mancare è un paio di forbici professionali. Non è necessario disporre di centinaia di utensili, ma occorre fare un piccolo investimento per potersi tagliare i capelli da sole in modo efficace. Infatti, le lame delle forbici per capelli sono completamente diverse da tutte le altre. La lama liscia è perfetta per i tagli netti, mentre quella dentata è adatta a sfoltire la capigliatura.

Attenzione a non usare Quest’ultimo tipo sui capelli ricci!

3) Tagliare poco per volta

Ora che si dispone degli attrezzi necessari si può passare a sistemare l’acconciatura. La regola fondamentale è quella di procedere per gradi. Una volta tagliati non si potrà più tornare indietro. Per i capelli lisci basterà inumidirli con un po’ di acqua e procedere, mentre per quelli ricci è consigliabile tagliarli da asciutti. In questo modo non si perderà mai di vista la reale lunghezza dei capelli. Per tutte, soprattutto se alle prime armi, vale sempre la regola di tagliare i capelli mano a mano che si procede.

Per accorciarli ancora c’è sempre tempo!

Tagliare i capelli gradualmente

4) I codini bassi

Se vuoi accorciare di netto le lunghezze, i codini sono davvero il trucco per ottenere un risultato decente al primo taglio. Per eliminare le doppie punte sarà necessario dividere i capelli a metà in 2 sezioni uguali e legare le estremità alla stessa altezza con due elastici. Per chi possiede molti capelli, è consigliabile suddividere i capelli in 4. A questo punto, impugnando il codino dall’estremità, si dovranno appoggiare le forbici sopra l’elastico e procedere con il taglio in modo netto.

Codini bassi

5) I codini alti

Come già descritto, i codini sono una soluzione perfetta per tagliare i capelli.

Quelli bassi sono utilissimi per eliminare le doppie punte e per i tagli più netti e lineari, mentre i codini alti per scalarli. Prima di procedere è necessario dividere in 4 sezioni uguali i capelli e formare delle code all’attaccatura delle tasta. Iniziando dai codini anteriori, tenendo le forbici in senso orizzontale si otterrà un taglio netto, mentre in senso diagonale si manterrà la scalatura originale. A questo punto si potrà procedere con il taglio dei codini posteriori ricordandosi di mantenerli più lunghi rispetto a quelli davanti.

Codini alti

6) Evitare lunghezze diverse

Per essere completamente sicura che le ciocche non saranno di lunghezze diverse, tieni con una mano una ciocca già tagliata prima di passare a quella successiva. Più facile a dirsi che a farsi, ma in questo modo sarai sicura di ottenere un taglio uniforme.

Evitare lunghezze diverse quando ci si taglia i capelli

7) Tagliare la frangetta

Per evitare di tagliare la frangia troppo corta, di lasciarla troppo lunga o di ottenere un risultato irregolare, puoi usare il trucco della coda di cavallo. Questa volta dovrai pettinare con cura i capelli, legandoli a coda di cavallo sul davanti: fai attenzione a definire la giusta quantità di capelli da includere nella coda.

Una volta che avrai legato i capelli, procedi a tagliarli.

Tagliare la frangetta

8) Accorciare la frangia: niente di più facile

Una volta tagliata, mantenere la frangia della lunghezza giusta sarà più facile; devi solo fare attenzione alla tua posizione. Prima di tutto, fai attenzione e non tagliare mai troppo e tutto d’un colpo. Procedi lentamente, in modo da poter correggere tempestivamente qualsiasi imperfezione. Tieni la testa dritta e ben posizionata davanti allo specchio, per evitare errori.

Tagliarsi i capelli: regolare la frangia

9) Il ritocco finale

Per quanto in entrambi i casi il risultato sia più che soddisfacente al primo colpo, a volte sarà necessario riprendere alcune ciocche.

Per rifinire il tutto basterà pettinare i capelli e appiattirli il più possibile, infine tagliare le punte mantenendo le forbici sempre in senso verticale. Se hai scelto un taglio scalato, le forbici a lama dentata saranno le più utili per ottenere una sfumatura naturale tra le diverse lunghezze.

Tagliarsi i capelli: rifinire il taglio

10) La prova dell’asciugatura

Per apprezzare appieno il tuo taglio di capelli fai-da-te, c’è una prova importante da affrontare: la prova dello styling. Se i tuoi capelli sembrano perfetti una volta che acconciati, o pettinati come ti piace, allora ci sei riuscita: hai tagliato i capelli correttamente!

Con il processo di asciugatura tutti i possibili errori sono molto più evidenti, perché i capelli acquistano volume.

Tagliarsi i capelli: asciugatura

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo su Facebook!

Pubblicità

Potrebbe interessarti