Bambini viziati dai nonni

Crescere ed educare i propri figli non è facile. Tantissime variabili influenzano e possono interferire nella missione educativa, che è una vera e propria sfida quotidiana. Ad accompagnare i genitori in questo cammino lungo anni, ci sono delle altre figure molto importanti. Alcune di queste, a volte, possono rivelarsi fondamentali per contribuire alla giusta crescita del bambino.

Tra le persone a contatto con i bambini oggi, ci sono di certo i nonni. Salvezza dei genitori e compagni di avventura dei più piccoli, i nonni passano spesso molto tempo coi bambini. Dall’influenza del tempo passato con i nonni, però, a volte, possono insorgere dei problemi.

Sei bambini vengono viziati dai nonni, che cosa devono fare i genitori per rimediare?

Bambini viziati dai nonni: le regole fondamentali

I nonni, ai giorni nostri, sono spesso vere e proprie risorse fondamentali per il normale svolgersi della quotidianità delle famiglie. Se i genitori sono impegnati durante la giornata, sono i nonni ad occuparsi dei bambini e ad accompagnarli nei loro impegni quotidiani.

Il tempo passato con i nonni non deve, però, influire con l’educazione impartita dai genitori ai più piccoli. Importante, quindi, segnare dei confini e mettere delle regole, che non possono essere infrante. I nonni non sono genitori ed è normale che siano più permissivi con i nipoti, ma per evitare di viziarli, bisogna porre dei limiti.

Si può, ad esempio, stilare una lista di regole fondamentali, dalle quali neanche i nonni posso prescindere. Si possono segnalare, ad esempio degli orari limite per la nanna o un numero massimo di dolcetti e di regalini, che si possono chiedere ai nonni. Delle regole ben precise che i bambini assimileranno e faranno proprie e che permetteranno di tenere ben distinti i ruolo, quello di genitore e quello di nonno

Bambini viziati dai nonni: come gestire il rapporto con questa figura fondamentale

La figura dei nonni ha un ruolo molto importante nella crescita dei più piccoli. Sono molto amati e coccolano i nipoti, fino all’eccesso. Il pericolo è quello di arrivare all’estremo e di trovarsi poi con i bambini viziati dai nonni. Per evitare questa problematica, bisogna tenere ben distinto il ruolo dei genitori da quello dei nonni, senza confondere il bambino.

I più piccoli, infatti, devono sapere distinguere e capire che, un’eventuale strappo alla regole, non fondamentali, dei nonni è solo un premio, non un’abitudine.

Devono essere i genitori a stabilire la linea educativa, i nonni possono concorrervi solo consigliando. Si deve, però sempre ascoltare con attenzione le esigenze dei nonni, che, a volte, viziano i bimbi perché non possono fisicamente fare altrimenti. Il giusto equilibrio è sicuramente quello che serve in questi casi e con il dialogo si arriva ad una soluzione che permetterà di vivere in serenità la vita quotidiana.

Leggi anche:

Il legame tra zia e nipote: perché è così importante

Kate Middleton: le regole della duchessa per educare i suoi principini

Perché è importante salutare i figli prima di uscire di casa

Foto in alto: Pixabay