mamma

La Festa della Mamma è nota in numerosi paesi, in Italia ricorre la seconda domenica di maggio, mentre altri paesi la festeggiano a marzo. Ad oggi è una festività in onore delle madri, della maternità e della loro influenza sociale.

Non tutti, però, sanno come è nata e che originariamente era una festività strettamente legata alla guerra, tutt’altro che commerciale e allegra come in realtà è oggi. La sua storia inizia addirittura nel 1870 quando però non ebbe successo. Ma scopriamola assieme!

La Festa della Mamma oggi

La Festa della Mamma divenne abbastanza in fretta commerciale. I bambini offrono regalini alle loro madri, come disegni o lavoretti fatti a scuola, originariamente invece era previsto anche che venissero reciate piccole poesie.

Ad oggi, questa, in America produce introiti superati solamente dal Natale. Anna Jarvis, la promotrice inziale della festa, si rese conto dell’importanza commerciale che stava prendendo e tentò di recuperarne il controllo tramite l’associazione Mother’s Day International Association che organizzava battaglie legali e boicottaggi nei confronti delle aziende che approfittavano della festività.

Chi è Anna Jarvis?

Come riporta Wikipedia, nel 1908 si tenne la prima vera e propria festa della madre. Voluta dall’attivista Anna Jarvis per commemorare sua madre che si era impegnata per ottenere migliori condizioni igieniche durante i parti, maggiori tutele per madri e figli ed aveva combattuto le malattie e la mortalità infantile. La celebrazione si diffuse molto in fretta.

Prima di lei ci fu un’altra proposta per istituire una festività legata alla figura della madre nel 1870 con Julia Ward Howe, attivista pacifista. Propose l’istituzione di un Mother’s Day for Peace (Giornata della madre per la pace) principalmente come riflessione contro le guerre, tuttavia non ebbe grande successo.

L’ufficializzazione

Dopo la proposta di Anna Jarvis, nel 1914 il presidente americano Woodrow Wilson la ufficializzò. In questa occasione il Congresso americano deliberò che i festeggiamenti sarebbero avvenuti la seconda domenica di maggio, come segno di gratitudine e amore verso le madri.

In Italia, invece, il primo festeggiamento avvenne nel 1956 grazie al sindaco di Bordighera, Raul Zaccari. Due anni dopo, nel 1958, lui e altri 6 senatori presentarono in Senato un disegno di legge che la rendesse ufficiale. Inizialmente trovò alcune opposizioni per poi essere comunque istituita ufficialmente a partire dall’anno successivo.

Leggi anche:

L’intimità tra mamma e neonato lascia un’impronta anche nei geni
Pelle del viso: come proteggerla in primavera?
Che cos’è la pregoressia, il disturbo che colpisce le donne in gravidanza