camilla-parker-bowles-regina-consorte-inghilterra
Advertisement

Da sempre guardata con diffidenza, alle volte ridicolizzata dai media, detestata da larga parte del popolo britannico. Bollata come terzo incomodo, come ombra sulla coppia da sogno durante quel “matrimonio troppo affollato” del 29 luglio 1981. Eppure Camilla Parker Bowles è sposata con Carlo dal 2005 e, grazie alle precise volontà della regina Elisabetta II, ora diventerà Sua Maestà la Regina consorte.

Chi è Camilla Parker Bowles

Camilla Rosemary Shand è nata a Londra il 17 luglio 1947 ma è cresciuta nell’East Sussex. Il padre era un ex ufficiale dell’esercito britannico poi diventato commerciante di vini, mentre la madre era la figlia maggiore del barone Roland Calvert Cubitt. La bisnonna di Camilla, la nobildonna scozzese Alice Keppel, fu confidente e amante di Edoardo VII, bisnonno di Carlo. Un aneddoto unico, quasi premonitore di un legame sentimentale che si sarebbe andato a costruire.

Quella tra Camilla e Carlo è infatti una storia d’amore che affonda le sue radici molto tempo fa. I 2 infatti si conobbero nel 1970 durante una partita di polo e subito si piacquero. Lui iniziò a corteggiarla ma, con il suo carattere timido e incerto, non ebbe il coraggio di chiederle la mano. Quando Carlo partì per il servizio militare, Camilla decise di non aspettarlo, perché la proposta di matrimonio sarebbe potuta non arrivare mai. Fu così che il 4 luglio 1973 Shand si sposò con l’ufficiale britannico Andrew Parker Bowles, prendendone il cognome. La coppia ebbe 2 figli: Tom nel 1974 e Laura nel 1978.

Carlo e Camilla, un legame che non si è mai interrotto

Al ritorno dall’esperienza in marina, Carlo fu sopraffatto dalla notizia del matrimonio di Camilla. Capì quanto l’amava, ma ormai era troppo tardi e quel che successe in seguito ormai è storia. Nel 1981 l’erede al trono sposò una giovanissima Diana Spencer, sulla carta la ragazza perfetta. Bellissima, carismatica, di ottima famiglia, amata dal popolo. Il loro fu un matrimonio da favola, una cerimonia che incantò il mondo intero. 

La realtà però, dietro quel velo da fiaba, era ben diversa. L’amore tra Camilla e Carlo non aveva mai smesso di ardere e, nella segretezza più assoluta, i 2 iniziarono ad avere una relazione clandestina. Nel 1995 Camilla divorziò dal marito mentre, come sappiamo bene, Diana morì tragicamente nel 1997. Solo allora il legame tra il principe e la fiamma del passato cominciò a essere più evidente agli occhi di tutti e nel 1999 uscirono definitivamente allo scoperto.

Il matrimonio e la riconciliazione con l’opinione pubblica

Per Camilla quelli che seguirono furono anni terribili. La stampa e il popolo britannico erano contro di lei. Una donna “con un passato” non sarebbe mai potuta essere una principessa, men che meno una consorte amata dai sudditi. Così la coppia proseguì il proprio idillio d’amore lontano da occhi indiscreti, con sobrietà e costanza, evitando in ogni modo che i riflettori fossero puntati su di loro.

L’opinione pubblica nei suoi riguardi cambiò lentamente. Determinante fu il suo contributo nella riconciliazione tra Carlo e i figli William e Harry dopo gli anni difficili seguiti alla morte della madre. Ma a sancirne la completa riabilitazione mediatica fu la regina Elisabetta II. Il 9 aprile 2005 la coppia si sposò dopo aver ricevuto il consenso della sovrana, del Parlamento e della Chiesa d’Inghilterra.

Misurata e composta, sempre sobria e senza manie di protagonismo, l’ex Mrs Camilla Parker Bowles è la donna perfetta per Carlo, ormai se ne sono convinti praticamente tutti. Hanno la stessa passione per la campagna, la caccia, i cavalli e la stessa avversione per lo star system, i media, i gala e la musica pop. Lei era ed è tutt’ora l’opposto di Diana e, per quanto possa sembrare folle agli occhi dei più, il principe l’ha sempre amata proprio per questo.

Camilla Parker Bowles futura regina consorte d’Inghilterra

Il principe Carlo, ora re Carlo III, lo aveva promesso. La sua sarebbe stata una monarchia più snella e progressista e i presupposti ci sono tutti. Non è mai successo fino ad ora che un re vedovo e una regina divorziata salissero sul trono d’Inghilterra e dei 14 altri reami del Commonwealth. Così come non era mai successo che Sua Maestà si lasciasse abbracciare e baciare dai propri sudditi come invece è accaduto durante il loro primo ingresso a Buckingham Palace dopo la morte della regina Elisabetta II.

Anche se per la cerimonia d’incoronazione ci vorranno ancora diversi mesi, a Camilla è già riservato il trattamento di Sua Maestà la Regina consorte del Regno Unito. Acquisisce così anche tutti gli altri titoli, compreso quello di Principessa del Galles, al quale finora aveva rinunciato per rispetto alla memoria di Lady Diana.

Leggi anche

Elisabetta II: la regina che ha traghettato la monarchia nell’era moderna

Lady D: a 25 anni dalla morte è ancora la principessa più amata di tutti i tempi

13 curiosità sulla famiglia reale inglese