cristina-fogazzi-estetista-cinica

Se qualcuno ancora non sapesse chi è Cristina Fogazzi forse avrà comunque sentito parlare dell’Estetista Cinica. Classe ’74, frangia e caschetto perfettamente piastrato, Cristina Fogazzi è l’imprenditrice che sta dietro al marchio VeraLab. Grazie ai social, è riuscita a parlare alle donne di bellezza, inestetismi e trattamenti estetici in un modo completamente nuovo.

Chi è Cristina Fogazzi e com’è nata l’Estetista Cinica

Per capire chi è Cristina Fogazzi e come è riuscita a diventare una delle 100 donne più influenti del 2020 secondo Forbes Italia, dobbiamo scoprire da dove è partita. Cristina apre il suo centro estetico BellaVera a Milano nel 2009. Nel 2012 crea il suo blog che ben presto inizia ad avere molto seguito per la sua cinica onestà. In effetti nessuno prima di lei aveva utilizzato un approccio simile per parlare di occhiaie, pancetta e cellulite. È così che anche la tv la nota. I consigli di bellezza dell’Estetista Cinica approvano sulla Rai nel programma Detto Fatto, all’epoca condotto da Caterina Balivo. 

L’Estetista Cinica: perché piace così tanto?

Un altro elemento per capire chi è Cristina Fogazzi e qual è il segreto del suo successo riguarda l’uso sapiente dei social. In un mondo ancora monopolizzato da un ideale di bellezza femminile irraggiungibile, lei ha saputo cavalcare l’onda del body positive. Una comunicazione capillare e diffusa, rivolta a tutte quelle donne che non si riconoscevano nell’immagine femminile proposto dalla gran parte dei brand. Un mindset chiaro sin dall’incipit della sua biografia sul blog: “Studi classici, ex bambina grassa, aspirante super eroina, i costumini stretti mi stavano male. Sfido la cellulite col camice che non mi tira sui fianchi e coi capelli perfettamente piastrati.”

Il successo dei prodotti di Cristina Fogazzi

Il suo centro estetico BellaVera si è ben presto trasformato in una vera e propria azienda che, ad oggi, conta 43 dipendenti. Il suo marchio di prodotti di bellezza VeraLab, nato nel 2015, è ora uno dei più ricercati ed apprezzati. Nonostante la profonda crisi causata dalla pandemia di Coronavirus, l’Estetista Cinica continua a registrare numeri da record. Anche il suo ribattezzato ‘Pink Friday’ è stato un evento online dal successo insperato, come ammesso dalla stessa Cristina Fogazzi in un’intervista rilasciata a Fanpage.it. La fama di VeraLab deriva da un mix sapiente di qualità, marketing e lungimiranza. Cristina Fogazzi è stata una delle prime a vendere i propri prodotti di bellezza online. “Avevo un brand microscopico che non sarebbe potuto essere venduto da nessun’altra parte” ha detto nel corso dell’intervista. Una necessità che è diventata virtù e che le ha permesso di ampliare enormemente il suo business anche se, come sottolineato nel seguito dell’intervista, l’e-commerce non potrà mai sostituire del tutto l’esperienza fisica in negozio.

I progetti per il futuro

Coloro che sanno chi è Cristina Fogazzi possono facilmente immaginare che nelle sue intenzioni ci sia continuare a crescere. Nel corso del 2021, Covid-19 permettendo, proverà ad aprirsi al mercato estero. Ma nonostante sia ormai una beauty guru apprezzata dai suoi clienti ed affermata sui social, ha dichiarato nell’intervista a fanpage.it: “Nell’ambiente del lavoro non è ancora facile farsi prendere sul serio in quanto donna.” Per una vera e propria parità di opportunità e considerazione la strada è ancora lunga. Ma esempi come quello dell’Estetista Cinica sono preziosi per un tema come quello dell’empowerment femminile, cruciale per lo sviluppo del nostro paese.

Leggi anche

La cellulite è uno degli argomenti più trattati dall’Estetista Cinica. Paola Turani mostra con orgoglio la sua perché “Nessuno è perfetto”

Come dice Cristina Fogazzi: “Photosphop è l’unico rimedio miracoloso contro la cellulite”. Ecco come le influencer ‘manipolano’ la realtà per sembrare perfette

Body positivity: anche le bambole più celebri del pianeta diventano più inclusive

*Immagine in alto: Instagram l’Estetista Cinica; dimensioni modificate.