drusilla-foer-no-dopo-successo-sanremo
Advertisement

Dopo il Festival di Sanremo, la popolarità di Drusilla Foer è aumentata in maniera esponenziale. La sua performance è stata valutata come la migliore tra quelle delle 5 co-conduttrici, e ha avuto molto seguito. Ospitate, inviti e tante, tante proposte alle quali la nobildonna toscana ha spesso risposto con un no. Il motivo? Lo ha spiegato in una lunga intervista su Rai2.

Tutti i no di Drusilla Foer

Martedì 12 aprile è iniziata la nuova stagione di Ti sento, il programma di Rai2 in seconda serata condotto da Pierluigi Diaco. Drusilla Foer è stata l’ospite della puntata d’esordio durante la quale, in una lunga chiacchierata, ha affrontato diversi temi. Dal concetto di genitorialità alla guerra in Ucraina, dal racconto delle emozioni più profonde ai nuovi progetti, Drusilla Foer ha anche ammesso di essersi sottratta a molte proposte televisive.

L’anziana soubrette, così si è definita, ha svelato: “Ho detto il 97% di no.” Incalzata da Diaco ha spiegato: “Non ho creduto che fosse costruttivo cavalcare il successo di una serata importante come Sanremo per divorare gli spazi televisivi.” Continuando poi: “Per raccontare cosa? Che è andata bene Sanremo?! A raccontare cosa? Quello che sono io?! Un po’ si è visto a Sanremo, ci sarà tempo per raccontare quello che sono.”

L’alter-ego di Gianluca Gori ha spiegato di aver accettato esclusivamente le proposte in cui le sarebbe stato possibile esprime a pieno la propria personalità. In alcuni casi, ha raccontato, non c’è neanche stato il tempo adeguato per accettare.

Drusilla Foer: una storia di sottrazione

L’attenta selezione che Drusilla Foer ha fatto di tutte le proposte che le sono arrivate è frutto della sua lucidità e della sua indole. Capace di evitare la sovraesposizione mediatica, l’artista è riuscita a valorizzare le proprie qualità al meglio senza mai cadere nella banalità e senza cedere alle lusinghe della TV.

Del resto, ha ammesso, anche nella vita privata le è sempre risultato semplice rinunciare a qualcosa solo perché non la convinceva e soddisfaceva al 100%. Così, alla considerazione del conduttore Pierluigi Diaco che le chiede se la sua forza stia nella sottrazione e non nell’addizione, almeno dal punto di vista televisivo, Drusilla risponde: “Assolutamente sì. Da ogni punto di vista.”