kajal-eyeliner-differenze

Lo sguardo è forse una delle armi di seduzione più potente. Il kajal è una sorta di equivalente dell’eyeliner ma a differenza di questo ha un finish più morbido. In commercio, si vende come matita, matitone o stylo automatico e ha antichissime origini. In Medio Oriente, veniva usato fin dall’età del bronzo dalle donne per truccare gli occhi con la tipica forma allungata. Tra eyeliner e kajal ci sono molte differenze che è bene conoscere prima di sceglierne uno o l’altro.

Kajal o eyeliner: quale scegliere? Ecco le differenze

Come giustamente fa notare Vogue, il kajal ha una formulazione più morbida e setosa rispetto all’eyeliner. È quindi facilmente sfumabile e più adatto se si vuole creare un trucco “smoky eye”, sensuale e accattivante. Inoltre, il kajal è più facile da lavorare con il pennello proprio grazie al suo finish, quindi può essere utilizzato più facilmente anche dai neofiti del make-up!

L’eyeliner ha un finish a lunga tenuta o waterproof e quindi ha un tratto netto. Non viene usato per creare sfumature ma per un trucco più deciso e graffiante. Inoltre, è più difficile da maneggiare perché si asciuga subito dopo la sua applicazione, rendendo difficile “sistemare” eventuali sbavature o imperfezioni.

kajal-eyeliner
Immagine di repertorio

Come applicare il kajal nel modo giusto

Per applicare il kajal in modo corretto, bisogna tenere a mente qualche regola per evitare pastrocchi sugli occhi. Si prende la matita kajal e la si tiene in obliquo. Si applica partendo sempre dall’angolo interno dell’occhio verso l’esterno. La linea che si va a creare deve essere più sottile verso la parte interna dell’occhio per poi allargarsi di più all’esterno.

Una volta steso il primo tratto di kajal, con un pennello angolato si inizia a sfumare leggermente verso l’esterno creando una piccola codina alla fine dell’occhio. Essendo una matita a base grassa, è necessario fissare il kajal con una cipria trasparente o con dell’ombretto. Se si salta questo passaggio, il colore potrebbe sciogliersi e il risultato sarebbe disastroso!

Immagine di repertorio

Leggi anche:

Matita occhi: ecco quale tonalità scegliere in base al colore dell’iride

Eyeliner: 8 errori da evitare per un risultato perfetto

5 trucchi per realizzare un make-up da diva anni ’50