coccole coppie

Le donne non possono farne a meno, mentre gli uomini le snobbano e preferiscono performance più “hot”, ma anche la scienza lo dice, le coccole sono fondamentali per la felicità e la longevità di una coppia stabile.

Parola agli esperti

Secondo uno studio, pubblicato sul Journal of Social and Personal Relationships, che ha esaminato 397 coppie conviventi eterosessuali è risultato che tutti quei gesti classificati come coccole, quindi: baci, carezze e massaggi sexy, influenzano positivamente la relazione.

I gesti intimi, forniscono soddisfazione al rapporto, promuovendo una migliore stabilità e comunicazione nella coppia, per cui meno conflitti. Un altro studio del 2014 ha dimostrato che le coppie, che praticano gesti affettuosi dopo il sesso, risultano esserne anche più appagati.

coccole

Tutti i benefici delle coccole

Le coccole hanno poi tutta una serie di  benefici fisiologici che si realizzano nel nostro organismo. Il contatto fisico con una persona a cui si vuole bene, abbassa i livelli di stress e ansia aumentando la felicità. Durante le coccole si produce ossitocina, un ormone prodotto dal cervello, che tra le sue attività c’è quella di abbassare i livelli della pressione sanguigna e dagli ultimi studi è risultata essere proprio lei, il motivo per cui si creano dei legami emotivi tra individui che hanno rapporti sessuali. Un’altra sostanza prodotta dal nostro organismo è la dopamina, che viene secreta quando fra due persone che si vogliono bene vi è un contatto, lei è elemento che fa aumentare il desiderio sessuale, possiede praticamente lo stesso principio di una droga. Restando in tema di intimità, le coccole avrebbero anche un risvolto positivo, sull’orgasmo femminile, che di riflesso renderà il partner più orgoglioso e appagato. Si può concludere quindi che le coccole sono il nesso tra rapporto felice e appagato sia dal punto di vista emotivo e sentimentale che sessuale. Ora rimane solo convincere gli uomini della loro importanza, nel caso non si riuscisse, si potrà far leggere loro l’articolo.