vita-di-coppia-coltivarla-sfuggendo-monotonia
Advertisement

S.O.S. monotonia. Il male più comune che si manifesta nella vita di coppia e proprio questo, il solito tran tran che uccide il desiderio e la complicità. L’amore, si sa, va coltivato giorno per giorno senza mai dare nulla per scontato. Ecco allora qualche consiglio utile per mantenere viva la fiamma del sentimento più dolce del mondo.

La quotidianità della vita di coppia

Quando nasce un amore tutto sembra magico. C’è curiosità, voglia di conoscersi, di scoprirsi, di fare nuove esperienze. Ma quando subentra la quotidianità tutto può cambiare. In questi ultimi 2 anni a complicare la vita di coppia ci si è messa anche la pandemia che ci ha costretti a casa e, spesso, a condividere quegli stessi spazi anche in orario lavorativo. 

La convivenza che dura da anni, la gestione della famiglia, i ritmi sempre uguali possono far cadere la coppia in una monotonia di cui spesso non ci si rende conto finché non diventa insopportabile. A quel punto è difficile rimediare a meno che il sentimento che unisce la coppia non sia davvero profondo. Meglio dunque giocare d’anticipo ed impegnarsi ogni giorno a far crescere l’amore, esattamente come se fosse una bellissima pianta delicata.

I pilastri per costruire una sana vita di coppia

Non esiste una ricetta adatta a tutte le coppie ma c’è un presupposto che ha validità universale. Per poter amare una persona occorre prima di tutto amare se stessi. Coltivare la propria autostima, i propri sogni e la propria autonomia non significa essere egoisti, anzi. Una persona che sta bene con se stessa, più facilmente sarà in grado di amare gli altri e, in particolare, non porterà all’interno delle dinamiche di coppia frustrazioni e insicurezze che la riguardano. Un altro pilastro che non può mancare è la comunicazione. Qualsiasi sia il vostro modo di esprimervi non rinunciatevi mai. Mettetevi in ascolto e sarete ascoltati. Tutto il resto verrà da sé. 

Come sfuggire alla monotonia

Per stare lontani dalla monotonia occorre innanzitutto non rinunciare alla spontaneità e concedersi il lusso dell’imprevisto. Una serata diversa o un piccolo viaggio non pianificato vi permetteranno di rivivere quel brivido dei primi tempi, quando la passione era travolgente.

Un altro suggerimento utile è quello di ritagliarvi degli spazi individuali, utili ad arricchire il vostro essere. Un’uscita con gli amici, un corso di pittura piuttosto che qualsiasi altra cosa non nuocerà assolutamente alla coppia, anzi, avrete qualcosa in più di cui parlare nei momenti insieme. Se invece avete qualche passione in comune, potreste provarla insieme. Magari un corso di cucina o di ballo durante il quale lasciare i figli a nonni o babysitter. 

Concedetevi qualche ritaglio di tempo per spogliarvi di tutti i vostri ruoli (lavorativi o genitoriali che siano). Vi siete innamorati del carattere dell’altra persona, non del suo mestiere o del suo modo di fare con i bambini, no?!

Infine, se la monotonia si è insinuata anche sotto le lenzuola ma il desiderio di dare una svolta alla propria vita sessuale è condiviso, l’unica soluzione è parlare. Condividere le proprie fantasie e desideri in uno spazio privo di giudizi come quella della relazione è fondamentale. Apritevi senza paura e senza pretese. È importante infatti non caricare l’altra persona di aspettative irrealizzabili ma piuttosto scoprirsi nuovamente, ritrovando il piacere in gesti nuovi.

Leggi anche

Le buone abitudini per coltivare un amore duraturo

Riscoprire la donna che c’è in noi: come rimediare alla sindrome da mamma del “faccio tutto io”

Sintonia di coppia: c’è se gli oneri quotidiani sono distribuiti alla pari